La sfilata Emporio Armani durante la Fashion Week milanese ha davvero colpito tutti.

L’eleganza e lo stile di Re Giorgio sembrano davvero inarrivabili per gli altri. Ancora una volta, infatti, le sue creazioni raccontano una donna dalla spiccata femminilità, che non scende a compromessi.

In passerella avanzano con classe modelle che ci ricordano la bellezza degli anni ’20 e ’30, e in un attimo siamo tutti immersi in un’atmosfera quasi magica.

Vita alta, un pizzico d’oriente e colori rubati ai cosmetici ci fanno fare un balzo indietro nel tempo. Forse lo scopo è ricordarci qual’era lo stile dell’epoca più sofisticata della storia, ma non c’è nostalgia, c’è la voglia di comunicare con le donne di oggi. “Trovo che una donna perda la propria dignità quando diventa un manichino in mano agli stilisti, dimenticandosi di sé, della sua figura e della sua personalità. La nuova collezione di Emporio è volutamente vasta e propositiva perché consiglia tanti modi di essere eleganti: lungo o corto, stretto o largo non importa. Ciò che conta è scegliere e interpretare”, spiega Giorgio Armani.

emporioarmani_mfw2013_9
emporioarmani_mfw2013_11
emporioarmani_mfw2013_20
emporioarmani_mfw2013_25
emporioarmani_mfw2013_19
emporioarmani_mfw2013_1