Lo Show, a ingresso gratuito, si è tenuto 22 e il 24 settembre e  a Palazzo delle Stelline e si può dire che abbia saput coniugare fashion e business  risultando un evento a metà strada tra un salone per addetti ai lavori e un temporary store, ma anche con una nota di  “salotto creativo” con manifestazioni collaterali.

6000 presenze, quindi,  per questa edizione che ha mostrato creatività, innovazione, voglia di mettersi in gioco da parte dei nuovi talenti. Si sono viste le Ocho Bags, pratiche, colorate e assolutamente componibili, che molto faranno parlare di sé. Si sono visti molti “gioielli” creativi e capaci di mescolare i materiali in forme nuove e imprevedibili.

 

Presenti massicciamente anche i colletti, must della scorsa stagione lanciati da Prada, che saranno ancora preseneti questo autunno, soprattutto nelle nuove forme coloratissime e impreziosite  da lavorazioni particolari, magari anche in pelle. Tra i brand presentati ci è piaciuto molto Materiaprima, tutti o quasi i partecipanti comunque sono presenti sul web con pagine FB o si possono vedere alla pagina di Cool Hunter Trade Show.

Nove giovani stilisti poi hanno vinto poi i tre  concorsi organizzati con il contributo della Provincia di Milano, della Camera di Commercio Italo-Russa e della fiera francese Who’s Next-Prêt à Porter Paris. Premi che hanno lo scopo di dare massima visibilità ai prodotti e di aprire nuove via per la loro commercializzazione.